Benvenuti a Castel Tirolo

Museo storico-culturale della Provincia di Bolzano

Benvenuti a Castel Tirolo, residenza dei conti di Tirolo che diede il nome all’intera regione. Qui si intrecciano in modo evidente aspetti della storia e della sovranità locale. Fuori dal castello, nel fortilizio antemurale si può godere di uno straordinario scorcio sulla Val d’Adige e sulla Val Venosta. Ci si sente proiettati indietro nel tempo, quando i conti di Tirolo regnavano su queste terre.

Il Museo storico-culturale della Provincia di Bolzano offre a tutti i visitatori un appassionante e variegato percorso. In non meno di quindici ambienti espositivi si viene introdotti, con l’aiuto di mostre permanenti e tematiche, ai temi centrali della cultura e della storia medievali così come della storia locale più recente. Senza perdere mai di vista che l’oggetto museale più importante rimane il castello stesso.

Tra Augusta e Venezia –
La Scuola pittorica della Val Passiria

*** MOSTRA ONLINE ***
e dal 8 agosto al 22 novembre 2020 visitabile a Castel Tirolo

Nel corso di tre generazioni, tra il 1719 e il 1845 circa, una bottega di pittori attiva a San Martino in Passiria ha fornito dipinti alle chiese dell’omonima valle e dei dintorni. L’insediamento del pittore meranese Nikolaus Auer, fondatore di tale bottega, in un villaggio lontano dai centri artistici urbani è dovuto all’iniziativa di Michael Winnebacher, sacerdote amante dell’arte, attivo anche come poeta. Presso la bottega di Auer svolsero il loro apprendistato non solo i tre figli del maestro, ma anche diversi altri pittori barocchi, alcuni dei quali di importanza sovraregionale. Gli allievi più talentuosi, Johann Evangelist Holzer di Burgusio in Alta Val Venosta e Joseph Haller di San Martino, proseguirono la loro formazione nell’allora metropoli artistica di Augusta, proprio come a suo tempo aveva fatto il loro primo maestro. Mentre Holzer rimase ad Augusta affermandosi come uno degli artisti più celebrati della Germania meridionale, Haller, dopo il suo ritorno nella sua valle natale, realizzò numerosi dipinti ad olio di rara luminosità e raffinatezza cromatica. Il figlio di Nikolaus Auer, Johann Benedikt, invece, ricevette la sua formazione a Venezia e lavorò come incisore a Bolzano e a San Martino. A circa 300 anni dalla sua fondazione, per la prima volta una grande mostra è dedicata alla cosiddetta scuola pittorica passiriana. Le circa 80 opere esposte, nella mostra virtuale ridotti a 40 – per lo più dipinti e stampe, ma anche sculture e libri scritti da Michael Winnebacher – provengono sia da chiese e musei altoatesini, sia da collezioni austriache e germaniche. Concetto scientifico: Hanns-Paul Ties – Testi: Leo Andergassen, Hanns-Paul Ties

Sala 1

Mostra Online

Sala 2

Mostra Online

Sala 3

Mostra Online

360° Torre della Memoria

Tour virtuale

La “Torre della Memoria” è visitabile anche attraverso un tour virtuale pensato per tutti coloro che vogliono visitare la mostra permanente comodamente da casa o per chi non ha potuto affrontare l’ascesa della torre fino all’ultimo piano.

È stato inoltre arricchito da un formato didattico creato ad hoc per gli insegnanti che vogliono approfondire alcuni aspetti lavorando in classe con i propri alunni.

360º Ich Wolkenstein

Tour virtuale

Attenzione orario ridotto
(Area gioco “Castel Tirolo per bambini” chiusa)

Il Museo storico-culturale della Provincia di Bolzano Castel Tirolo è aperto dal mercoledì alla domenica dalle ore 10 alle 17.
Chiuso lunedì e martedì.