Bolla di piombo del doge Tommaso Mocenigo (ca. 1343–1423)

Venezia, 1414-1423 (replica XXI sec.)

Il rovescio della bolla di piombo mostra l’evangelista Marco in trono, patrono di Venezia, che presenta il vessillo al doge Tommaso Mocenigo a simbolo della sua autorità.

Il sigillo, un tempo legato a un documento, attesta le ampie relazioni diplomatiche ed economiche tra il Tirolo e Venezia. Resti di una corda di canapa fanno presumere che la bolla pendesse probabilmente da un documento d’affari, poiché per i privilegi concessi dal doge venivano usati i fili di seta.

Tommaso Mocenigo fu doge della Serenissima dal 1414 al 1423. Perseguì un’eccessiva politica di supremazia, soprattutto nei confronti dell’Impero Ottomano, assoggettando al suo controllo alcune zone dei Balcani, in particolare in Istria e in Albania. Il suo dogato coincise con il regno del duca Federico d’Austria, quando Castel Tirolo perse importanza come sede amministrativa a favore della nuova città residenza, Innsbruck. Il doge si alleò con Federico negli anni tra il 1414 e il 1418 per assicurare a Venezia un commercio di transito indisturbato lungo la via del Brennero. In base a tali considerazioni il sigillo di piombo potrebbe risalire ai primi anni del suo dogato.

Il sigillo di piombo fu ritrovato nel 1998 in uno dei fori pontai della cosiddetta cripta di Castel Tirolo, che dal XIII secolo in poi funse a più riprese da armeria, tesoro e magazzino. L’originale è scomparso dopo una mostra.

Iscrizioni: recto: «THOMAS / MOCENIGO / DEI. GRA(tia) DV(x) / VENETIAR(vm) / E T C.»; verso: «. S[anctus] . MARCVS . / TOMAS . MOCENIGO . DVX»

Letteratura

Hannes OBERMAIR, Venedig in Tirol. Das venezianische Bleisiegel von Schloss Tirol, in Klaus BRANDSTÄTTER/Julia HÖRMANN (a cura di), Tirol – Österreich – Italien. Festschrift für Josef Riedmann zum 65. Geburtstag (Schlern-Schriften 330), Innsbruck 2005, pp. 525-531.

  • Collocazione

    Palazzo orientale,
    Vetrina Commercio

    Luogo del ritrovamento: Castel Tirolo (cripta)

  • Materiale & Tecnica

    piombo

  • Dimensioni

    4,4 cm x 0,4 cm

  • LMST Inv. n.

    700568

    (replica)