Casa con portico del XIV secolo (modello)

Carlo Trentini, Caldaro, 2003

Nel XII secolo, per incoraggiare i mercanti a trasferirsi nelle città, venivano offerti loro terreni edificabili e sgravi fiscali ed essi costruivano le loro case su lotti lunghi e stretti. Tipiche delle città tirolesi sono le case con porticato che presentano:

  • cantine a volta (fino a tre livelli di profondità)
  • pianterreno con il porticato come locale commerciale e lo scantinato con soffitto a volta come magazzino
  • primo piano con cucina e forno
  • secondo piano con le camere padronali
  • soffitta con le stanze per la servitù

I cortili interni al centro dell’edificio servivano per l’illuminazione e come collegamento verticale. Un cortiletto separava l’edificio principale dalla dependance con i magazzini e la stalla. La parte superiore della casa con il porticato era in origine costruita in legno e solo la cucina e il forno erano in mattoni. A partire dal XIII secolo gli elementi in legno furono sempre più spesso sostituiti da muratura, le scandole e i tetti di paglia da tegole di argilla per limitare il rischio di incendi.

  • Materiale & Tecnica

    legno, gesso

  • Dimensioni

    41,5 cm x 50 cm x 13,3 cm

  • LMST Inv. n.